Mazzettini di fiori

Buona Primavera a tutti!!! Lo avreste mai anche solo pensato? Che saremmo stati tutti chiusi in casa con tanta paura e non, almeno per me, in serra a scegliere i fiori per il mio balcone? Io no… proprio per nulla. Questa è la mia quinta settimana di segregazione e, pur lavorando da casa ed avendo, quindi la giornata e la mente occupate, mi sembra di vivere in una bolla sospesa.

Molti dei miei contatti sui social vedo che stanno passando queste giornate cucinando e facendo progetti meravigliosi. Io passo il tempo libero invece pulendo casa… voglia di “creare”? Zero. assolutamente non pervenuta… Ho un sacco di progetti sul mio quadernino, ma sembra non esserci spazio per loro nella “mia bolla”. In questo periodo mi sono accorta che purtroppo davvero tendiamo a non accorgerci quando siamo felici. Non solo diamo le cose per scontate, ma anche le persone. Adesso che non posso vedere le mie persone care se no attraverso lo schermo di una videochiamata, me ne rendo davvero conto ed allora capisco che il mio quadernino dei progetti da fare dovrei trasformarlo in quello delle buone intenzioni e annotarmi, prima di dimenticarmene, di avere pensieri gentili per tutte le mie persone care … tipo “chiamare Micol per dirle che il saggio di Cristina era bellissimo”, “dire a Cinzia che la sua ricetta per i dolcini alla banana era buonissima”, “chiamare Bruna per chiederle se ha bisogno di qualcosa visto che devo andare a fare la spesa”, “Chiamare Arianna e raccontarle la scena di quel film che mi ha fatto tanto ridere” o “Chiamare Andre per chiedergli come sta la sua mamma”… cose così, tutte quelle relegate al “dopo farò” e che finiscono nel dimenticatoio.

Ecco, e poi dire ti voglio bene, quello mi devo ricordare di ripeterlo ai miei cari… anche a costo di perdere la scorza dura. Ho davvero tante persone a cui dire “Ti Voglio Bene”, e nella mia bolla mi accorgo che davvero ho dato questo sentimento per scontato per tanto tempo. Parlo delle persone della mia congregazione, che per lavoro ho trascurato molto negli ultimi mesi. Ho pensato che mi sarebbe piaciuto regalare a tutti dei fiori (in genere il primo giorno di primavera compro sempre dei fiori per me e per le mie amiche più care) a tutti… ma in Congregazione noi siamo più di 100 e sarebbe stato difficile presentarmi con 100 e passa mazzettini di fiori e quindi…

… ecco che arriva La Coppia Creativa che anche questa volta mi aiuta a raccontare le mie emozioni. La fustella del mazzetto di Bucaneve è esattamente quanto di più perfetto possa esistere. Semplice e bellissima!!!Non è facile essere semplici e bellissimi ma La Coppia Creativa ci riesce sempre. Già il solo significato del Fiore in grado di “bucare la neve “ e di fiorire, ma anche le leggende che lo accompagnano sono molto belle . Sapevate che è il fiore della consolazione? Fu proprio il soffio di un angelo, dopo la cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso di Eden, che trasformò i fiocchi di neve in graziosi fiori a forma di campana. Un’altra storia molto bella racconta invece che la primavera, incarnata da una donna possente e bella, si ferì ad un dito e alcune gocce di sangue caddero sulla neve. Proprio lì nacquero i primi bucaneve che portarono con sè anche la primavera. Si insomma, questi fiori raccontano che finirà questo periodo brutto, sarà difficile, dovremo “bucare la neve” e non sarà facile, ma ce la faremo e torneremo a fiorire… arriverà davvero la Primavera e questa volta non dobbiamo darla per scontata, dobbiamo attenderla ed accoglierla degnamente.

All’interno del mio mazzetto ho applicato una piccola calamita piatta adesiva, in modo tale che chi vuole potrà appenderselo sul frigo o dove vorrà.

Sul retro c’è spazio abbastanza per un piccolo pensiero. Per quanto mi riguarda scriverò “Mi Sei Mancato Tanto” .

Vi abbraccio tutti

Fustelle La Coppia Creativa:

fustelle Bucaneve

 

10 commenti
  1. Adelaide
    Adelaide dice:

    Sono stupendiiiii. Sei fantastica come sempre. Anche se non colori, in questo caso, si vede la finezza dei tuoi lavori. Dai che presto finirà e tutto e ci riabbracceremo

    Rispondi
  2. Patrizia
    Patrizia dice:

    Certo che qui sta l’essenza e il motore di tutto: l’amore per le persone che ami.tanto semplice quanto dirompente.
    Questa calamita e’ proprio meravigliosa e delicata come tutti i tuoi lavori.per non parlare del post che arriva dritto al cuore.

    Rispondi
  3. Daniela
    Daniela dice:

    Certo che ogni volta colpisci nel segno! Vedrai che finito l’incubo gioieremo e recupereremo tutti gli abbracci. Il progetto è meraviglioso come tutto quello che fai. Complimenti!

    Rispondi
  4. Antonella Colombo
    Antonella Colombo dice:

    Che belli! Anch’io ho preso questa fustella, la trovo incantevole! Bellissimi i tuoi pensieri e la storia che racconti.❤️

    Rispondi
  5. Nadia
    Nadia dice:

    Come sempre ti leggo in un soffio… e anche se non appartengo alla tua Congregazione… ti voglio bene Miranda

    Rispondi
  6. emy bz
    emy bz dice:

    ho riletto il tuo post e mi è piaciuto ancora di più vivendo come te l’ isolamento anche dalla famiglia spirituale….appena potrò prenderò questa bellissima fustella,ma già da ora copio cmq l’idea con ciò che ho in casa

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *